Chi siamo?

Siamo un gruppo di ragazzi uniti dalla passione per il servizio, per la vita immersa nella natura, per il gioco. In breve per lo scoutismo. Insieme formiamo la Comunità Capi, un luogo dove è possibile per noi continuare a crescere, un ambiente ricco di confronto e testimonianza, dal quale passa una prima fondamentale parte della nostra formazione.

Quando non siamo per prati, boschi o monti, ci trovate ogni settimana nella sede presso la Chiesa di Nostra Signora della Consolazione: se doveste passare di lì durante riunione è facile che ci troviate, magari con qualche ospite, intenti a discutere dei dubbi che qualche membro della Comunità abbia deciso di condividere o ad organizzare attività ed eventi per le settimane successive.

Comunità Capi – Le Direzioni

This is Comunità Capi

Video presentazione delle staff per l’anno 2020-2021.

Lupetti

Branco Zanne Bianche

Akela

È al secondo anno di servizio in Co.Ca. e in L/C, ma la sua esperienza da educatore ha voglia di arricchirsi ancora a lungo.


Studente accademico, pronto a mettere la sua creatività e il suo impegno al servizio di tutti, tra riflessione e spontaneità.


Non badate alla sua altezza, ha un’energia e un entusiasmo da gigante e non vede l’ora di mettersi in gioco in ogni situazione.

 

Bagheera

Anni e anni di lupi.
Ormai lo conoscono con molteplici nomi,
Ferao, Kaa e Bagheera, sulle piste del consiglio delle rupi.

Col camice bianco a volte in cucina, a volte dottore, e con una cravatta si trasforma in senatore.

In una rada su di una barca a vela potreste trovarlo,
E se invece per strada dovreste incontrarlo attenzione al quadrupe che lo sta accompagnando.

Kaa

Restate fermi, restate fermi… Figlio di Gionno, fratelli miei! Vedo nei vostri occhi la stessa paura che potrebbe afferrare il mio cuore. Ci sarà un giorno in cui la stupidità di Gionno cederà, in cui abbandonerà gli scout e spezzerà ogni legame di fratellanza, ma non è questo il giorno! Ci sarà l’ora del raziocinio e dell’acume pungente quando l’era degli uomini arriverà al crollo, ma non è questo il giorno! Quest’oggi combattiamo… Per tutto ciò che ritenete ebete su questa bella Terra, vi invito a resistere! Uomini beoti!

Raksha

Neofita della branca
Non teme rivali,
alta com’è, tra i nani infernali

Comunicar è il suo scopo,
non ditelo a unige, lo scoprono dopo

Immortalar l’è dolce in quest’annata
Pare sia anche abbastanza portata

La bella di staff per forza è eletta
Non fatelo notar, che a far la timida si diletta

Lungi da me o latte, di mucca creato,
se il mio stomaco non vuoi massacrato.

Branco Occhi Lucenti

Akela

Nata con il fazzolettone addosso.
Akela da mezzo decennio.
A primo impatto potrebbe sembrare solo il capo responsabile, in realtà è molto estroversa e altruista. Il cuore generoso da futura infermiera la rende premurosa e attenta verso i suoi fratellini.
Non fatevi ingannare però, rimane molto competitiva e difficile da sconfiggere.

Bagheera

È al secondo anno di servizo in Co.Ca.
Unico vero superstite della mitica leva dei ragazzi del ’99.
Educatore in varie cooperative sociali, grande sportivo e studente universitario a tempo perduto.
Quando va in panico imbraccia il suo strumento e si improvvisa chitarrista, producendo spesso più rumore che musica.

Kaa

Anno domini 2020, inizia il suo percorso in co.ca, è il più giovane della sua annata.
Silenzioso ed introverso, si diletta nello studio della fisica, o almeno ci prova, spiegandone i concetti più complicati anche a giovanissime e semplici menti.
Calcettista mancato, scout un po’per caso,porta in branco un fisico slanciato e tanta voglia di fare.

Esploratori e Guide

Reparto Brownsea

Tommaso Crovetto

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Giulia Canepari

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Jean Canevaro

Abbandona in giovane età il sentiero scout del suo vecchio gruppo, il Ge 206.
Frequenta associazioni come MEG o ACR, ma ancora non sa che lo scoutismo non ha finito con lui.
Un agguato del Ge 14 lo scaraventa nella nostra Comunità R/S.
Soffrendo evidentemente di Sindrome di Stoccolma è a capo del Branco Zanne Bianche per quattro anni di fila, ma non solo: non contento decide da solo di farsi torturare ulteriormente come Aiuto Capo Reparto.
Purtroppo per lui la Musa lo ispira specialmente di notte. Nel buio della sua cameretta il letto è usato soltanto come espositore di vasi, piatti e varie creazioni in terra che esegue anche su commissione.

 

Elisa Spotorno

Primogenita della prestigiosa stirpe degli Spotorno, è al suo primo anno di servizo in Co.Ca. come aiuto Capo Reparto.
Pallavolista nel sangue, divoratrice di libri e serie tv nonchè uno dei fotografi ufficiali del Ge14.
Studia all’università di architettura di Genova per diventare un’Archistar al pari di Renzo Piano.

Rover e Scolte

Noviziato ICS-MEN

Davide Gaggero

Anziani membro d’excel patito
Brontolar come una moka, o gente, lo avrete sentito

Teutonici colori anch’esso indossa
Senza ragion alcuna, dio garantir vi possa

Vendetta lo mosse nel suo contrastar la farina… “non abbiamo pane”
Usate la maizena

Ed anche in questa fiaba, luogo, sottobosco
Un posto ad ogni cosa
E ogni cosa al suo posto .

 

Giovanni Borré

Giovanni Battista, per gli amici più intimi Giobbo, nasce nel 1724 nella periferia di Königsber capoluogo dell’omonimo Oblast, exclave russa tra Polonia e Lituania.
Era quarto di undici figli, dei quali solo cinque raggiunsero l’età adulta. Ma sappiamo bene che solo i migliori sopravvivono.
Sin dalla tenera età è affascinato dalla scoutismo, al quale si dedica con passione, che lo anima tuttora.
Nel tempo libero si diletta a costruire robot ed il suo sogno nel cassetto è pilotare un Gundam.


Non tutto quello che è stato scritto è vero.

Clan Fra’ Diavolo

Lorenzo Romanengo

Lorenzo è misero alpinista,
cuoco per sol diletto al fornello,
orgoglioso sempre antifascista.

Anche se il tempo non è più bello
prende forcola e promessa
ed infin l’uniforme indossa snello.

Dicon di lui che sia una pressa
Ma non date retta a male lingue
è un buon capo e si confessa!

Daniele Peytrignet

Costui è uom d’elvetica radice,
Ch’un duplice irto sentiero percorre:
D’Omer, Virgilio discepol felice,

La mano a molti libri egli volle porre
E della cultura è servo fedele.
Non amò star in cima a un’alta torre,

Ché altrove sentì di volger le vele,
Ma il cuor al servizio egli votò.
E risponde a un solo nome: Daniele.

Patto Associativo

All’ingresso in comunità di ogni nuovo membro educatore deve corrispondere un dichiarato impegno di adesione al Patto Associativo. Si tratta di un documento che esprime la sintesi dei metodi, dei valori e delle motivazioni che sostengono i soci dell’associazione nella loro azione educativa. 

Progetto Educativo di Gruppo

Inoltre, con scadenza triennale, la Comunità Capi si impegna a redigere il Progetto Educativo di Gruppo (P.E.G.).  Questo, prima attualizzazione del Metodo Scout operata attraverso l’analisi dell’ambiente all’interno del quale si esprimono i bisogni educativi emergenti nel gruppo, è lo strumento che costituisce la base e le fondamenta del lavoro di programmazione annuale della proposta educativa di ogni unità.